Mercoledì 18 Ottobre 2023 si è svolto l’incontro pubblico informativo di aggiornamento sul monitoraggio degli elettrodotti che attraversano il territorio di Calci, in particolare in località La Gabella. I tecnici di Arpat (Area Vasta Costa - Settore Agenti Fisici, responsabile dei monitoraggi) hanno spiegato che l’attenzione dell’Agenzia sulle emissioni elettromagnetiche resta sempre molto alta e che, nel caso di Calci, c'e una attenzione ultradecennale sul tema. Hanno inoltre confermato che, da sempre, sono stati rilevati dati al di sotto dei limiti disposti per legge. Nonostante questo ed in ogni caso è stato confermato che l'attenzione resterà alta, sia per monitorare le eventuali evoluzioni sia perché interventi mitigativi sono sempre possibili ed auspicabili.

I monitoraggi di Arpat si concentrano soprattutto sulla linea di maggior tensione, la La Spezia - Acciaiolo, mentre è stato verificato essere "modesto" l’impatto sui ricettori sensibili (abitazioni più esposte) delle due linee di minor tensione che passano più a valle. Ciò anche grazie a lavori di ammodernamento realizzati recentissimamente da Terna, che hanno ulteriormente ridotto il campo magnetico derivante e quindi migliorato i dati riguardanti le abitazioni più prossime a tale tracciato.

Si ricorda infine che Arpat pubblica bollettini periodici con i risultati dei monitoraggi effettuati (Bollettino monitoraggio elettrodotto "La Spezia - Acciaiolo") e che coloro che risiedono in prossimità delle linee elettriche e dei tralicci possono richiedere un monitoraggio puntuale. La richiesta deve essere presentata al Comune di Calci ed il Sindaco avrà cura di  formalizzare apposita istanza ad Arpat. A quel punto i tecnici dell’Agenzia contatteranno il richiedente, per fissare e concordare date e modalità dei rilievi, che sono, ovviamente, del tutto gratuiti.

Ulteriori informazioni sul sito di Arpat: Calci (PI): presentati i risultati del monitoraggio sugli elettrodotti che attraversano il territorio comunale