Il Presidente della Giunta Regione Toscana Enrico Rossi ha firmato,  venerdì 2 maggio, l'ordinanza n.59 con la quale disciplina le regole per la ripartenza o la riapertura di alcune attività non previste nel dpcm di Palazzo Chigi - Presidenza del Consiglio dei Ministri
A questo link potete leggere il testo integrale dell'ordinanza n. 59 del 22.05.2020
L'ordinanza entratain vigore venerdì 22 maggio è valida fino alla fine dell'emergenza sanitaria.

Riassumiamo i punti centrali:


LUNAPARK O SPETTACOLO VIAGGIANTE -Si dovrà mantenere la distanza di un metro (meglio un metro e ottanta) nei viali, in coda ma anche sulle attrazioni. Obbligo di mascherina, pannelli di separazione alla cassa, gel o guanti monouso per tutti. Uscite ed entrata di ogni attrazione dovranno essere separate e gli ambienti e le strutture dovranno essere igienizzati più volte al giorno e lasciati poi asciugare prima di potere essere di nuovo utilizzati,
 

MUSEI - In quelli non statali, la Regione ricorda l’obbligo di mantenere una distanza di almeno un metro tra le persone, ma raccomanda, qualora possibile, il metro e ottanta. Mascherine e igiene delle mani diventano la norma. Per ridurre il rischio di assembramenti si suggerisce di ampliare gli orari di apertura o di gestire gli accessi su prenotazione.
Quato alla capienza la Regione suggerisce di utilizzare le stesse linee guida degli esercizi commerciali, ovvero una persona (oltre a due operatori) ogni 40 metri quadri a disposizione. È prevista una quarantena, tendenzialmente di dieci giorni, per i libri che usciranno dalla biblioteca. E’ raccomandata, in appositi locali e buste di plastica, per tutto il materiale che rientrerà dal prestito esterno e interbibliotecario o che la biblioteca acquista o riceve in dono.
 

GUIDE TURISTICHE - I gruppi accompagnati da guide dovranno utilizzare la mascherina: sempre in spazi chiusi ma anche all’aperto quando sarà impossibile mantenere la distanza di almeno un metro (raccomandato, anche in questo caso, il metro e ottanta). I bambini fino a sei anni e i disabili sono esclusi dall’obbligo. I partecipanti potranno essere sottoposti al controllo della temperatura.
 

ZOO E ACQUARI - L’ordinanza assimila l’attività dei giardini zoologici a quelli di parchi, ville e giardini stabilite dal decreto del presidente del consiglio del 17 maggio. Per gli acquari con spazi espositivi al chiuso valgono le norme già previste per i musei.
 

CORSI INDIVIDUALI - Ferma restando la sospensione delle attività delle istituzioni di alta formazione artistica, i corsi (come quelli di musica o di danza, ma anche quelli di pittura,  fotografia, recitazione e lingue straniere) potranno riprendere esclusivamente con lezioni individuali utilizzando con proporzionalità e adeguatezza le misure anti-contagio già previste per ambiti analoghi.

SECONDE CASE - Dal 3 giugno sarà possibile raggiungere le seconde case presenti in Toscana anche per le persone residenti fuori Regione.
Approfondimenti nell'articolo di Toscana Notizie https://www.toscana-notizie.it/web/toscana-notizie/-/coronavirus-le-norme-per-lunapark-musei-biblioteche-guide-turistiche-zoo-e-scuole-di-musica